ACCADDE OGGI NEL REGNO DELLE DUE SICILIE

ACCADDE OGGI NELL DUE SICILIE: ALMANACCO QUOTIDIANO DEL REGNO

ACCADDE OGGI NELLE DUE SICILIE...


(1815 - 1861)

 

24  FEBBRAIO

 

 

1819

  • Nella città di Palermo si avvertono diverse scosse di terremoto.

 

1824

  • Il francese Carlo Lefebvre apre una cartiera a Sora, alimentata dalle acque del Fibreno.

 

1826

  • In Basilicata si avvertono diverse scosse di terremoto.

 

1840

  • Inizia la pesante discussione con il governo britannico riguardante la concessione, da parte del Governo delle Due Sicilie alla Compagnia francese Taix ed Aycard, della privativa per lo sfruttamento dello zolfo in Sicilia.

 

1848

  • Nella Real Basilica di S. Francesco di Paola a Napoli il Re, i Principi, i Ministri e i Generali giurano fedeltà alla Costituzione concessa dal Sovrano.

Lo stesso giuramento viene fatto ripetere dalle truppe dell’esercito.

 

 

1861

  • Alle ore 08:00 una ventina di cannoni piemontesi iniziano il bombardamento contro la fortezza di Civitella del Tronto. I cannoni duosiciliani rispondono energicamente.

Le operazioni vanno avanti per tutto il giorno e per tutta la notte.

 

 

 

ACCADDE OGGI NELLE DUE SICILIE...


(1815 - 1861)

 

 

23  FEBBRAIO

 

 

1816

  • La Principessa Maria Carolina di Borbone Due Sicilie, figlia primogenita del Duca di Calabria Francesco (Principe Ereditario delle Due Sicilie) è chiesta in sposa dal Duca di Berry.

 

  • Viene pubblicata la Legge sulle Successioni.

 

1817

  • Viene pubblicata la legge che destina e regolamenta i pascoli del Tavoliere delle Puglie.

 

1822

  • Un terribile incendio si manifesta a Messina, distruggendo numerose abitazioni.

 

1846

  • Viene siglato un trattato di commercio e di navigazione con il Regno di Sardegna che prevede l’uguaglianza dei diritti doganali e la libertà reciproca dei commerci.

1850

  • Dopo un mese cessa l’eruzione del Vesuvio.

 

1859

  • Sulla nave a vela David Stewart, noleggiata dal Real Governo delle Due Sicilie per trasportare i 66 condannati politici graziati dal Re a New York affinchè possano rifarsi una vita, il Comandante intimidito dagli esuli e dall’equipaggio tenta di fare rotta di Madeira ma poi è costretto a dirigere verso Cork in Irlanda.

 

  • Il Real Governo da inizio a Bari a importanti lavori di bonifica delle acque impaludate presenti in prossimità della città; il progetto prevede il loro sversamento nel mare e il recupero di terre.

 

1860

  • Il Principe di Castelcicala, Vicerè a Palermo, telegrafa a Re Francesco II chiedendo istruzioni sull’ordine pervenuto di radurre gli stipendi agli impiegati del dieci per cento.

Il Re, nella giornata successiva, telegrafa affermando che da Napoli non è mai partito un ordine del genere: in realtà si trattava di sabotaggi per alimentare il malcontento messi in opera dai cospiratori.

 

 

ACCADDE OGGI NELLE DUE SICILIE...
(1815 - 1861)

 

22  FEBBRAIO

 

 

1844

  • Il Conte d’Aquila parte per il Brasile per prendere in sposa Maria Januaria di Braganza,  sorella dell’Imperatore Pedro II.

 

1847

  • Il Duca Valentinois, Principe Ereditario di Monaco, arriva a Napoli per un periodo di vacanza.

 

1849

  • I Granduchi di Toscana visitano il Papa Pio IX nella città di Gaeta dove ha trovato rifugio a motivo dei turbamenti rivoluzionari scoppiati a Roma.

1859

  • Sulla nave a vela David Stewart, noleggiata dal Real Governo delle Due Sicilie per trasportare i condannati politici graziati dal Re a New York affinchè possano rifarsi una vita, i condannati leggono al Comandante una Dichiarazione di Protesta, chiedendo di non essere trasportati negli U.S.A.; questi però si rifiuta di cambiare rotta e decide di tener fede agli impegni presi con il Real Governo.

 

1861

  • Il Cav. Cherubino Fortunato, a nome del Real Governo delle Due Sicilie in esilio a Roma, risponde alla nota di Lord Russell contestando al Governo Britannico la mancanza di simpatia, di buon volere e di generosità nei confronti della giusta causa di Re Francesco II.